Disabilità

L'esperienza di avere un familiare, una persona cara, disabile intellettiva e spesso anche fisica è una dimensione esistenziale che le famiglie "normali" non possono comprendere. 

La famiglia del disabile intellettivo ha subito un'importante trasformazione dal momento della nascita del figlio, ovviamente inevitabile per qualsiasi famiglia anche con neonati che disabili non sono; ma quelle dei neonati disabili presentano delle peculiarità: ad esempio l'estrema protezione nei confronti del figlio, un senso di protezione che porta i vari componenti a catalizzare quasi esclusivamente le loro attenzioni sul figlio o talora a scappare.

I temi esistenziali (oltre la protezione) che emergono nel lavoro con questo genere di famiglie spesso sono i seguenti: il "dopo di noi" (ovvero il destino del figlio dopo la dipartita dei genitori), l'etichetta sociale, la responsabilità di aver messo al mondo un figlio con delle difficoltà, le relazioni e le fantasie sentimentali del figlio, i fratelli sani che si prendono carico del fratello debole, l'autonomia del figlio disabile.

Detti così sembrano dimensioni più o meno presenti in molte famiglie, ma analizzando meno superficialmente la questione si nota che questi temi acquisiscono una pregnanza di significato specifica in quanto ruotano tutti attorno al costrutto della disabilità del figlio. Quindi il mondo della famiglia tende a girare tutto attorno al figlio disabile.


Malattie croniche

L'insorgere o la scoperta di essere portatori di una malattia cronica, o che uno dei familiari ne abbia contratta una è un fattore di stress estremamente importante. Il sistema familiare in questi casi si riorganizza secondo le sue regole ma lo spettro della malattia rimane sempre più o meno vivo nella storia di quel contesto famiglia. Il sostenere le cure dei medici, le aspettative di salute più o meno positive, le prospettive del futuro e l'impegno costante nel combattere la malattia ha un costo notevole non solo fisico, economico, ma anche in termini emotivi e relazionali.

Il significato che la persona incarna nella malattia cronica in qualche modo lo ha toccato e deve trovare un modo per farlo diventare una parte sufficientemente armonica nella sua esistenza. Per molti è un percorso lungo e difficile, non esente da contrasti e momenti di ansia e sconforto.


Orario

Lun - Sab: 9:00-20:00

 

Prenota una seduta:

Dr. Paolo Mirri 3883562397

Dr. Michele Gnoffo 3343170080

Dove siamo

Via Armando Diaz, 7, Livorno

Il contenuto di Google Maps non è mostrato a causa delle attuali impostazioni dei tuoi cookie. Clicca sull' informativa sui cookie (cookie funzionali) per accettare la policy sui cookie di Google Maps e visualizzare il contenuto. Per maggiori informazioni, puoi consultare la dichiarazione sulla privacy di Google Maps.